Contributi fino al 70% per progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale

È stato pubblicato sul portale del soggetto designato dal Ministero per lo Sviluppo Economico per supportare le imprese nella transizione tecnologica, MADE, il bando – rientrante nel PNRR – Next Generation EU – per la selezione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale che prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto. Analizziamo nel dettaglio.

Risorse disponibili

Le risorse a disposizione per questo bando ammontano a 12,5 milioni di euro.

Soggetti destinatari

Il bando si rivolge alle imprese ed ai raggruppamenti di imprese regolarmente costituite in forma societaria e iscritte nel Registro Imprese.

Linee d’intervento

Le linee di intervento riguardano attività di trasferimento tecnologico e/o accesso alle strumentazioni e alle isole tecnologiche. Come riportato nel bando, i progetti per le attività di trasferimento tecnologico riguardano le seguenti attività progettuali:

  1. Strategia Industria 4.0: realizzazione di un progetto che adotti tecnologie digitali e competenze strategiche in un’ottica di evoluzione verso l’Industria 4.0;
  2. Progetti di innovazione: progetti di ricerca industriale, di sviluppo sperimentale e di innovazione (di prodotto, di processo o di modelli organizzativi);
  3. Demo e test: sviluppo di demo, prototipi, Proof of Concept (PoC) e Test-Bed in ambito Industria 4.0;
  4. Scouting tecnologico: individuare le tecnologie e dei partner tecnologici più idonei a sviluppare l’innovazione di prodotto e di processo;
  5. Consulenza tecnologica: implementare soluzioni tecnologiche, organizzative e gestionali attraverso attività di consulenza e studi di fattibilità;
  6. Validazione di progetti Industria 4.0: valutazione dell’adeguatezza di tecnologie, metodologie ed esecuzione dei progetti di innovazione.

L’accesso alle strumentazioni e alle isole tecnologiche riguardano, invece, le attività progettuali per l’accesso alle infrastrutture tecnologiche e alle tecnologie di MADE: fornire un’ampia gamma di servizi, come il noleggio di attrezzature, la fornitura di infrastrutture tecnologiche per piattaforme, strutture di laboratorio e supporto alla produzione per test e prototipazione.

I progetti dovranno avere una durata massima di 12 mesi. Ai fini dell’attuazione del progetto è necessario rispettare il principio DNSH (Do Not Significant Harm, ovvero di non arrecare danno significativo all’ambiente).

Sono ammissibili:

  • le spese di personale;
  • costi di strumentazione e attrezzatura di nuova acquisizione per il periodo del progetto;
  • spese per la conoscenza contrattuale, le conoscenze e i brevetti;
  • spese di consulenza e servizi equivalenti.

Modalità d’erogazione

La modalità di erogazione è quella dei contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese sia per le attività di ricerca industriale che per gli studi di fattibilità, fino al 25% per le attività di sviluppo sperimentale. Per tutte le tipologie di attività l’aliquota può aumentare di un ulteriore 10% in caso di medie imprese, e del 20% in caso di piccole imprese.

Termini di presentazione

È possibile presentare le domande entro e non oltre il 31 dicembre 2024. La procedura è di tipo valutativa a sportello.

Hai un progetto di innovazione per la tua impresa e vuoi ricevere questi contributi? Scegli i nostri professionisti: scrivici tramite il nostro form o su WhatsApp!

Resta aggiornato su questa e tante altre notizie: iscriviti alla nostra newsletter!

Autore

News recenti

Categorie

Finanza agevolata
×